martedì 27 Febbraio 2024

Boom di precari nel SSN: in 8 anni raddoppiati i tempi determinati

Dal 2013 al 2021, il numero dei componenti del personale con contratto a tempo determinato nel Servizio Sanitario Nazionale è sostanzialmente raddoppiato. È quanto emerge dai dati diramati dal ministero della Salute. Si è passati, infatti, dalle 26.521 unità del 2013 alle 52.846 del 2021 (+99%). Gli infermieri a tempo determinato sono cresciuti del 154% (nel 2013 erano 8.574, nel 2021 addirittura 21.809), quelli del personale tecnico sanitario del 112% (da 1.352 a 2.875). In forte crescita anche i tempi determinati per il personale della Vigilanza e Ispezione (+135%) e per il personale delle funzioni riabilitative (+132%). La tendenza non coinvolge invece la platea dei medici (passati dai 7.210 a tempo determinato del 2013 ai 6.458 del 2021).

Ultime notizie

Come due anni di sanzioni hanno finito per rinforzare l’economia russa

Nonostante una delle più grandi serie di sanzioni imposte dal blocco occidentale a un singolo Paese non sia riuscita...

Il governo vara la patente a punti per le aziende: se muore un operaio dovranno fare un corso

Dal primo ottobre 2024, verrà ufficialmente inaugurata la nuova patente a punti per la sicurezza sul lavoro nel settore...

Il blog della Banca Centrale Europea continua a pubblicare bufale sui bitcoin

«Bitcoin non ha mantenuto fede alla promessa di diventare una valuta digitale decentralizzata globale ed è ancora poco utilizzato...

Covid, riconosciuta la correlazione tra morte e vaccino: risarciti i famigliari di una vittima

A Colletorto, in provincia di Campobasso, è stato accertato il nesso di causalità tra il decesso di un uomo...

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI