martedì 27 Febbraio 2024

Israele vieta l’ingresso nel Paese a funzionaria italiana ONU

Israele ha deciso di negare l’ingresso nel Paese all’inviata italiana dell’ONU Francesca Albanese. I ministeri degli Esteri e degli Interni di Tel Aviv hanno comunicato che tale decisione è legata alle sue «oltraggiosi affermazioni» sull’attacco di Hamas del 7 ottobre. Commentando su X (ex Twitter) una dichiarazione del presidente francese Macron, che definiva tale attacco “il più grande massacro antisemita del nostro secolo”, Albanese aveva scritto: “Le vittime del 7/10 non sono state uccise a causa del loro giudaismo, ma in risposta all’oppressione di Israele. La Francia e la comunità internazionale non hanno fatto nulla per impedirlo. Il mio omaggio alle vittime”.

Ultime notizie

Come due anni di sanzioni hanno finito per rinforzare l’economia russa

Nonostante una delle più grandi serie di sanzioni imposte dal blocco occidentale a un singolo Paese non sia riuscita...

Il governo vara la patente a punti per le aziende: se muore un operaio dovranno fare un corso

Dal primo ottobre 2024, verrà ufficialmente inaugurata la nuova patente a punti per la sicurezza sul lavoro nel settore...

Il blog della Banca Centrale Europea continua a pubblicare bufale sui bitcoin

«Bitcoin non ha mantenuto fede alla promessa di diventare una valuta digitale decentralizzata globale ed è ancora poco utilizzato...

Covid, riconosciuta la correlazione tra morte e vaccino: risarciti i famigliari di una vittima

A Colletorto, in provincia di Campobasso, è stato accertato il nesso di causalità tra il decesso di un uomo...

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI