venerdì 19 Luglio 2024

UE: Italia prima per giovani che non studiano né lavorano

L’Italia è maglia nera in Europa per i ragazzi tra i 15 e i 29 anni che non studiano, non lavorano e non sono impegnati in percorsi di formazione (Neet). I dati, riferiti al 2022, sono stati rilevati da Eurostat. I ragazzi Neet nel nostro Paese sono il 17,7%: seguono Romania (14,5%) e Grecia (14,1%). La situazione migliora leggermente per le ragazze, dove l’Italia fa registrare il secondo peggior tasso UE (20,5%), preceduta soltanto dalla Romania (25,4%).

Ultime notizie

La Commissione Europea finanzierà la TAV e il progetto del Ponte sullo Stretto

La Commissione europea finanzierà lo studio di fattibilità della costruzione del ponte sullo Stretto di Messina per il quale...

Sono state diffuse nuove immagini dei Mashco Piro, il popolo incontattato più grande al mondo

Decine di indigeni si riuniscono sulla riva di una spiaggia ed entrano in acqua circondati dagli altri membri della...

Oristano: sgomberi e denunce al presidio dei cittadini contro la speculazione energetica

La polizia è intervenuta per sgomberare con la forza il presidio permanente nel porto di Oristano, organizzato dai cittadini...

Ursula von der Leyen è stata rieletta presidente della Commissione UE

Il Parlamento europeo ha riconfermato Ursula von der Leyen nel ruolo di presidente della Commissione. A votare a favore del...

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI