martedì 18 Giugno 2024

Stop a TikTok anche per i parlamentari della Nuova Zelanda

Anche in Nuova Zelanda arriva la stretta a TikTok: dal 31 marzo l’applicazione sarà messa al bando per i dispositivi tecnologici dei parlamentari e di tutti coloro che usano la connessione del Parlamento. La scelta è legata a problemi di sicurezza e, come sottolineato dal responsabile del servizio parlamentare Rafael Gonzalez-Montero, è stata presa seguendo i consigli degli esperti di sicurezza informatica.

TikTok, di proprietà della cinese ByteDance, è già stata vietata per chi utilizza la rete governativa in Canada, Australia, Gran Bretagna e Stati Uniti.

Ultime notizie

Lo Stato del Maryland ha annullato oltre 175mila condanne per cannabis

Con un ordine esecutivo firmato nella mattinata di ieri, 17 giugno, il governatore dello stato americano del Maryland, Wes...

L’Italia finanzia la guerra israeliana acquistando i missili utilizzati a Gaza

Cinque minuti netti: tanto il tempo che la Commissione Difesa della Camera dei Deputati ha impiegato per dibattere sullo...

Italia: diecimila firme in Parlamento contro gli esperimenti di “cloud seeding”

Il Comitato Nazionale Moratoria Geoingegneria ha depositato più di 10mila firme per una petizione che chiede che venga vietato...

Pagava paramilitari in cambio di protezione: Chiquita condannata a risarcire i colombiani

Dopo un processo durato 17 anni, con una sentenza storica, una giurida dello Stato della Florida ha costretto Chiquita...

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI