lunedì 22 Luglio 2024

L’FMI rivede al rialzo le stime di crescita dell’economia globale

Il Fondo Monetario Internazionale (FMI), pur constatando un rallentamento rispetto al 2022, ha rivisto al rialzo le stime di crescita globali del 2023, prevedendo un +2,3%. «Il rialzo del tassi di interesse da parte delle banche centrali e la guerra in Ucraina continuano a pesare sull’attività economica», ha affermato il FMI illustrando l’aggiornamento del World Economic Outlook. «Nonostante questo l’outlook è meno cupo rispetto a ottobre». Per quanto riguarda l’Italia, il Pil è atteso crescere quest’anno dello 0,6%, ossia 0,8 punti percentuali in più rispetto a ottobre. Meglio del previsto anche la Germania, che ottiene una crescita dello 0,1% grazie a una revisione pari a +0,4 punti, e la Russia, la cui economia resiste alle sanzioni.  Peggiora invece la Gran Bretagna, che si rivela fanalino di coda del G7 con un pil in calo dello 0,6%. Tuttavia, secondo gli esperti del Fondo, la “battaglia” contro l’inflazione è ancora lontana dall’essere vinta.

 

Ultime notizie

Presidenziali USA: Joe Biden ha annunciato il proprio ritiro

«Poter svolgere il ruolo di presidente è stato il più grande onore della mia vita. E benché fosse mia...

Perché i media parlano solo di alcune guerre

A partire dal febbraio 2022 la guerra è tornata prepotentemente a occupare la nostra quotidianità. Prima con il conflitto...

Rapporto Consob: i cittadini italiani hanno pagato il record di profitti delle banche

Banche e assicurazioni hanno registrato un record di extraprofitti nel 2023 grazie all’impennata di mutui e polizze: è quanto...

Il Regno Unito ha approvato la vendita del primo prodotto a base di carne coltivata

Il Regno Unito è diventato il primo Paese ad autorizzare la vendita di un prodotto a base di carne...

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI