sabato 28 Gennaio 2023

La Croazia adotta l’euro

Oggi l’euro è entrato in circolazione in Croazia. Sale così a 20 il numero degli Stati membri dell’Unione europea (UE) che utilizzano la moneta unica. «Sono lieta di accogliere la Croazia nella famiglia dell’euro e nel Consiglio direttivo della BCE, a Francoforte» ha dichiarato Christine Lagarde, Presidente della Banca centrale europea. «La Croazia si è impegnata a fondo e con successo per diventare il ventesimo paese membro dell’area dell’euro. Mi congratulo con i cittadini croati. Questo dimostra l’attrattiva dell’euro, che apporta stabilità ai paesi che lo adottano». Con l’ingresso della Croazia nell’area dell’euro la Hrvatska narodna banka, la banca centrale croata, entra a far parte dell’Eurosistema.  La Croazia aderirà anche all’area Schengen che facilita la libera circolazione delle persone. L’evento storico è stato festeggiato a due principali valichi di confine, con la Slovenia e con l’Ungheria, e a un bancomat nel centro della capitale Zagabria.

Ultime notizie

L’emergenza invisibile delle carceri italiane ha radici profonde

Un argomento sottovalutato e spesso trascurato nel dibattito pubblico, dai media e dalla politica è quello del sistema carcerario...

Annegati dopo l’intervento della polizia: Padova chiede la verità

Il 10 gennaio scorso Oussama Ben Rebha, tunisino di 23 anni, è morto annegato nelle acque del Brenta, a...

La creatività delle intelligenze artificiali finisce in tribunale

Nel rendere facilmente accessibile il proprio generatore di immagini, l’azienda OpenAI ha portato avanti una strategia di marketing dal...

Barbecue e pettegolezzo, comicità e potere

Vorrei iniziare con una curiosità: barbecue e pettegolezzo sono parole con qualche comunanza di significato. Barbecue è termine francese che...

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI