mercoledì 1 Febbraio 2023

Covid: anche la Spagna chiede controlli ai viaggiatori cinesi, contraria l’UE

La Spagna ha deciso di adottare le stesse misure dell’Italia nei confronti dei viaggiatori provenienti dalla Cina, chiedendo loro un test negativo al coronavirus per poter entrare nel Paese. La Spagna, dunque, è il secondo Paese europeo ad applicare restrizioni nei confronti degli arrivi dalla Cina dopo che il presidente Xi Jinping ha deciso di rimuovere la politica del Covid-zero. Al di fuori dell’Unione europea, restrizioni ai viaggiatori provenienti dalla Cina sono state imposte da Stati Uniti, Giappone, India, Taiwan e Corea del Sud. Tuttavia, secondo il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie, l’introduzione in Ue di controlli obbligatori per i viaggiatori in arrivo dalla Cina è «ingiustificata», in quanto i Paesi dell’Unione hanno «livelli relativamente alti di immunizzazione e vaccinazione» contro il Covid e «le varianti che circolano in Cina stanno già circolando nell’Ue».

Ultime notizie

Ucraina, un’arma tira l’altra: ora Kiev vuole caccia e missili a lungo raggio

Dopo l’invio del lanciarazzi multiplo HIMARS, prima, e la decisione di inviare i carrarmati tedeschi e americani, dopo, ora...

Caro bollette e riscaldamenti rotti: proteste in tutta Italia per il freddo a scuola

I problemi strutturali nelle scuole di tutta Italia hanno causato l'interruzione delle lezioni in diverse città, dopo che gli...

Tutta Europa è alle prese con picchi di mortalità apparentemente inspiegabili

Nell'ultimo periodo una problematica di cui poco si parla, ma che interessa diversi paesi appartenenti all'Unione europea e non...

Il Comune di Napoli ha votato sì alla cittadinanza onoraria per Julian Assange

Il 31 gennaio, il Consiglio Comunale di Napoli ha votato a larga maggioranza, con solo 4 astenuti, un ordine...

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI