sabato 28 Gennaio 2023

Ita Airways: il governo velocizza la cessione

Il consiglio dei ministri ha approvato un Dpcm (che ora passerà all’esame della Corte dei conti) che sostituisce il precedente con lo scopo di velocizzare le procedure di cessione di Ita Airways, accelerando le procedure di vendita nel migliore interesse della compagnia e dei suoi dipendenti. Tra le ipotesi ci sarebbe un aumento di capitale riservato al futuro partner industriale di Ita. Al momento Lufthansa appare come la favorita per acquisire una quota di minoranza. Il Dpcm rinnova la procedura per le dismissioni della partecipazione del Mef in Ita consentendo anche maggiore flessibilità: in una prima fase, infatti, non si richiede più, a differenza del passato, una quota di maggioranza del capitale. La procedura prevede l’avvio di una trattativa diretta ma anche che la controparte sia individuata tra i soggetti che avevano partecipato alla precedente offerta nei diversi raggruppamenti di imprese.

Ultime notizie

L’emergenza invisibile delle carceri italiane ha radici profonde

Un argomento sottovalutato e spesso trascurato nel dibattito pubblico, dai media e dalla politica è quello del sistema carcerario...

Annegati dopo l’intervento della polizia: Padova chiede la verità

Il 10 gennaio scorso Oussama Ben Rebha, tunisino di 23 anni, è morto annegato nelle acque del Brenta, a...

La creatività delle intelligenze artificiali finisce in tribunale

Nel rendere facilmente accessibile il proprio generatore di immagini, l’azienda OpenAI ha portato avanti una strategia di marketing dal...

Barbecue e pettegolezzo, comicità e potere

Vorrei iniziare con una curiosità: barbecue e pettegolezzo sono parole con qualche comunanza di significato. Barbecue è termine francese che...

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI