venerdì 27 Gennaio 2023

Ucraina: mille missili russi hanno colpito le strutture energetiche

I russi hanno lanciato più di mille missili e proiettili contro le strutture energetiche ucraine, apportando gravi danni al sistema energetico. Lo ha riferito il presidente del consiglio di amministrazione dell’Npc Ukrenergo, Volodymyr Kudrytsky, citato da Interfax Ucraina. «Abbiamo già subito massicci attacchi da parte dell’aggressore. Questi attacchi rappresentano il più grande colpo alla rete elettrica che l’umanità abbia mai visto», ha affermato durante un convegno sulla stabilizzazione e la ripresa dell’Ucraina. Inoltre, si sono registrati bombardamenti russi nella regione di Dnepropetrovsk, a Nikopol, per tutta la notte. É quanto ha riferito su Telegram Nikolay Lukashuk, presidente del consiglio regionale di Dnepropetrovsk. «Ci sono state 13 ore di raid aerei a causa della minaccia di bombardamenti. 7 attacchi nemici durante la notte». Lo stesso ha fatto sapere che i russi hanno colpito l’area con artiglieria pesante e MLRS.

Ultime notizie

Akira Miyawaki, il botanico che ha elaborato un metodo per riforestare il Pianeta

Chi definisce le foreste “il polmone verde del Pianeta” ha ragione. Gli alberi ci forniscono aria pulita, regolarizzano il...

Alternanza scuola-lavoro, la riforma beffa: i ragazzi potranno morire assicurati

Il 16 settembre 2022 il diciottenne Giuliano De Seta moriva schiacciato da una lastra di acciaio di oltre una...

L’Italia è tornata una terra di emigranti

Era il 30 giugno 1966 quando Telemondo, una delle prime televisioni libere del nostro Paese, raccolse le testimonianze di...

Vaccini Covid e richiami: ora l’attacco a Pfizer e Moderna arriva dal Wall Street Journal

“La campagna ingannevole dei booster Covid bivalenti” così il WSJ ha intitolato l’editoriale pubblicato il 22 gennaio, nel quale...

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI