giovedì 2 Febbraio 2023

Spagna, sei pacchi bomba in una settimana: alzato il livello di allerta

Sei pacchi bomba sono stati consegnati alle sedi di alcune istituzioni spagnole nell’arco di una settimana. Il primo, arrivato il 24 novembre, era destinato al premier Sanchez: da allora, ordigni simili sono stati inviati al ministero della Difesa, a una base dell’aeronautica, a un produttore di armi e all’ambasciata ucraina, dove un funzionario ha riportato leggeri ferite. L’ultimo è stato intercettato dai funzionari di sicurezza all’ambasciata statunitense. «Ciò che deve essere molto chiaro è che nessuna di queste azioni violente cambierà il chiaro e fermo impegno della Spagna, dei Paesi NATO e dell’UE a sostenere l’Ucraina» ha dichiarato la ministra della Difesa spagnola Margharita Robles.

Ultime notizie

Nella nuova strategia del governo tutto è concesso contro Alfredo Cospito

Il deputato di Fratelli d’Italia Giovanni Donzelli ha commentato, durante l'approvazione del disegno di legge per l’istituzione della Commissione...

Ucraina, un’arma tira l’altra: ora Kiev vuole caccia e missili a lungo raggio

Dopo l’invio del lanciarazzi multiplo HIMARS, prima, e la decisione di inviare i carrarmati tedeschi e americani, dopo, ora...

Caro bollette e riscaldamenti rotti: proteste in tutta Italia per il freddo a scuola

I problemi strutturali nelle scuole di tutta Italia hanno causato l'interruzione delle lezioni in diverse città, dopo che gli...

Tutta Europa è alle prese con picchi di mortalità apparentemente inspiegabili

Nell'ultimo periodo una problematica di cui poco si parla, ma che interessa diversi paesi appartenenti all'Unione europea e non...

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI