venerdì 27 Gennaio 2023

Di Maio inviato speciale UE nel Golfo: il disappunto dei Paesi arabi

Dopo le critiche giunte dalla stessa Europa alla nomina di Luigi di Maio come Inviato speciale UE nel Golfo si è aggiunto anche il disappunto delle stesse istituzioni della regione. «La nomina di Luigi di Maio deve avere un profondo senso dell’umorismo europeo che mi sfugge» ha infatti commentato il capo del Centro di ricerca sulle politiche pubbliche di Dubai, Mohammed Baharoon, che ha aggiunto che difficilmente Di Maio potrà sviluppare relazioni positive tra la regione del Golfo e i Paesi europei, dal momento che «ha rovinato le relazioni del suo Paese con due dei principali Paesi del Ccg». Baharoon fa riferimento alla sospensione, nel 2021, delle forniture militari stabilite dal governo Renzi nel 2016.

Ultime notizie

Akira Miyawaki, il botanico che ha elaborato un metodo per riforestare il Pianeta

Chi definisce le foreste “il polmone verde del Pianeta” ha ragione. Gli alberi ci forniscono aria pulita, regolarizzano il...

Alternanza scuola-lavoro, la riforma beffa: i ragazzi potranno morire assicurati

Il 16 settembre 2022 il diciottenne Giuliano De Seta moriva schiacciato da una lastra di acciaio di oltre una...

L’Italia è tornata una terra di emigranti

Era il 30 giugno 1966 quando Telemondo, una delle prime televisioni libere del nostro Paese, raccolse le testimonianze di...

Vaccini Covid e richiami: ora l’attacco a Pfizer e Moderna arriva dal Wall Street Journal

“La campagna ingannevole dei booster Covid bivalenti” così il WSJ ha intitolato l’editoriale pubblicato il 22 gennaio, nel quale...

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI