venerdì 12 Luglio 2024

Rigopiano, pm: “tragedia frutto di malgoverno e interessi clientelari”

La tragedia dell’hotel Rigopiano «è frutto di gravi omissioni da parte di Comune, Provincia, Regione e Prefettura, e responsabilità da parte di una classe dirigente protagonista di malgoverno e impegnata a soddisfare interessi clientelari invece che quelli dei cittadini». Così si sono pronunciati i pm rappresentati l’accusa nel caso che riguarda il crollo della struttura, travolta da una valanga il 18 gennaio 2017, nel quale morirono 29 persone. La Procura di Pescara ha perciò richiesto condanne a 12 anni per l’ex prefetto di Pescara, a 6 anni per l’ex presidente della Provincia Antonio di Marco e a 11 anni e 4 mesi per il sindaco di Farindola Ilario Lacchetta.

Ultime notizie

La Francia revoca la cittadinanza all’attivista anticolonialista Kémi Séba

Kémi Séba, attivista originario del Benin, non è più cittadino francese. La comunicazione è apparsa sul Journal Officiel de...

Niente smartphone a scuola: Valditara firma la circolare

Il ministro dell'Istruzione e del Merito, Giuseppe Valditara, ha reso noto di aver firmato una circolare con cui, a...

Con il calo delle proteste i grandi fondi finanziari stanno gettando la maschera “green”

Negli Stati Uniti, per il secondo anno di fila, si è indebolita la pressione degli azionisti delle grandi multinazionali...

Concessioni balneari: la Corte UE dichiara legittimi gli espropri senza indennizzo

La Corte di Giustizia europea ha stabilito ieri con una sentenza che, alla scadenza delle concessioni balneari, lo Stato...

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI