venerdì 2 Dicembre 2022

Price cap sul gas: 15 Paesi bocciano la proposta UE

I 15 Paesi – incluse Italia e Francia – che avevano sottoscritto a settembre una lettera a favore di un tetto al prezzo del gas, hanno avuto una breve riunione prima del Consiglio Affari Energia previsto oggi e hanno concordato una posizione unitaria: quella di non aderire alla proposta della Commissione. Quest’ultima prevedrebbe un price cap «di ultima istanza» attivabile solo di fronte a prezzi del gas «straordinariamente elevati» eccedenti i 275 euro per due settimane consecutive. Proposta che il ministro dell’Ambiente polacco, Anna Moskwa, ha definito “uno scherzo” prima di entrare alla riunione. Ma le riserve giungono anche dai cosiddetti Paesi scettici sul tetto, che tornano ad evidenziare la loro preoccupazione per la sicurezza delle forniture. Più soddisfatta, invece, la Germania che si dice pronta a trattare. Alla riunione non era atteso nessun accordo sul piano ma lintesa appare più in salita del previsto ed è escluso che si trovi un accordo nella giornata di oggi.

Ultime notizie

Mercato del carbonio, come le aziende riescono a inquinare gratis

Negli ultimi nove anni, le grandi aziende dell'UE in prima linea nel rilascio di gas serra e di sostanze...

San Francisco autorizza i robot di polizia a uccidere i sospetti

"Proteggere e servire", questo è il motto della polizia di Los Angeles che negli anni si è esteso alle...

Anche il Ghana si sgancia dal dominio del dollaro: pagherà le importazioni in oro

Il Ghana è in trattative con la Emirates National Oil Co. (ENOC) – la compagnia petrolifera di Dubai –...

Non solo glifosato: gli altri pesticidi non testati approvati in Europa

Il 30% di tutti i pesticidi autorizzati all'interno dell'Unione Europea è approvato "per estensione", ovverosia viene riapprovato senza una...

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI