sabato 18 Maggio 2024

Biden pronto a modificare le relazioni con l’Arabia Saudita

In seguito all’annuncio dell’OPEC+ del taglio della produzione di petrolio – che vede fortemente contrari gli Stati Uniti – il presidente americano Joe Biden ha fatto sapere ieri che ci saranno cambiamenti nelle relazioni tra USA e Arabia Saudita (uno dei principali membri del cartello petrolifero insieme alla Russia). L’annuncio di Biden arriva il giorno dopo che il potente senatore democratico Bob Menendez ha affermato che gli Stati Uniti devono immediatamente congelare ogni cooperazione con l’Arabia Saudita, compresa la vendita di armi. La maggiore preoccupazione degli USA è che il taglio del petrolio aumenti il costo del carburante in America proprio vicino alle elezioni di medio termine, sottraendo consensi al presidente in carica. Non mancano poi le accuse di sostenere la guerra russa in Ucraina. Il ministro degli Esteri saudita, il principe Faisal bin Farhan, ha affermato che la decisione dell’OPEC+ è puramente economica ed è stata presa all’unanimità dai suoi Stati membri.

Ultime notizie

PFAS: al via il processo contro la Solvay per disastro ambientale

Ha ufficialmente avuto inizio il processo davanti al Gup del Tribunale di Alessandria che vede il colosso della chimica...

È stato scoperto un pianeta roccioso che “brilla per la sua lava”

Si chiama TOI-6713.01, è distante circa 66 anni luce dalla Terra e presenta una superficie ricoperta di lava e...

L’odissea di Seif: incarcerato e in attesa di espulsione per un post filo-palestinese

Del caso di Seif Bensouibat avevamo già parlato il 24 gennaio scorso quando, per primi, abbiamo raccontato l'incredibile vicenda...

Biossido di silicio, l’additivo alimentare che favorisce celiachia e infiammazioni

Un nuovo studio scientifico pubblicato sulla rivista Environmental Health Perspectives ha mostrato la pericolosità per la salute di un...

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI