venerdì 19 Luglio 2024

A Baghdad il parlamento si riunisce e i seguaci di Al-Sadr tornano a protestare

I militanti e seguaci di Moqtada al-Sadr, leader della milizia irachena, sono tornati a protestare in occasione della seduta del Parlamento che è stata convocata dopo le dimissioni dello speaker dell’assemblea. La protesta, fermata dalle forze di sicurezza, si è spinta fin quasi ad oltrepassare la Green Zone. I seguaci di al-Sadr che avevano già occupato il parlamento in agosto per poi ritrarsi, avevano vinto le ultime elezioni legislative ad ottobre battendo i partiti sciiti filo-iraniani, tuttavia le parti non riescono comunque a trovare un accordo per la nomina del Presidente della Repubblica. Ora al-Sadr ha chiesto elezioni anticipate e lo scioglimento dell’assemblea.

Ultime notizie

Corte Internazionale di Giustizia: gl insediamenti israeliani in Palestina sono illegali

La Corte Internazionale di Giustizia (CIG) ha stabilito che gli insediamenti israeliani in Palestina violano il diritto internazionale. Il...

Con un voto del Parlamento Israele ha finalmente ammesso la sua natura coloniale

«La Knesset si oppone fermamente alla creazione di uno Stato palestinese», perché «rappresenterebbe un pericolo esistenziale per lo Stato...

Fare società altrove: la comunità filippina di Milano e la pallacanestro come mezzo culturale

Secondo il censimento del 1° gennaio 2023 la seconda popolazione extracomunitaria più numerosa nella città di Milano è quella...

Crowdstrike: il bug del computer che sta impallando il mondo intero

All’albeggiare del 19 luglio, il popolo australiano si è svegliato e ha scoperto che molti dei computer di aziende...

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI