mercoledì 28 Settembre 2022

Iraq, violenti scontri nella capitale: almeno 30 morti

Nella capitale irachena Baghdad sono esplosi violenti scontri dopo che il leader sciita Moqtada al-Sadr ha annunciato il ritiro dalla politica dopo 20 anni. Dopo la notizia, i seguaci hanno preso d’assalto un palazzo del Governo nella Zona Verde e dato via a scontri con i gruppi rivali e le forze dell’ordine. Secondo le fonti locali, sono almeno 30 le persone rimaste uccise, mentre centinaia sono i feriti. L’ambasciata statunitense ha fatto risuonare le sirene antiaeree e i l’esercito iracheno ha imposto il coprifuoco in tutto il Paese a tempo indefinito. Al-Sadr, che ha iniziato uno sciopero della fame per chiedere lo stop delle violenze, non è nuovo ad annunci di questo genere, dal momento che in passato aveva già annunciato il ritiro dalla vita politica per poi tornare sui suoi passi.

Ultime notizie

La Svizzera boccia l’abolizione degli allevamenti intensivi

Gli allevamenti intensivi in Svizzera sono stati approvati: il 62,9% degli elettori nel Paese ha votato a favore e...

TAR: legittimo sospendere di nuovo il medico non vaccinato a 3 mesi dall’infezione

Passati più di 3 mesi dal momento in cui è risultato positivo al Covid-19, il medico può essere nuovamente...

Satellite NASA contro asteroide: è la prima missione di difesa planetaria

All'1.45 del 27 settembre, DART, un satellite NASA di circa 19 metri, si è schiantato contro l'asteroide Dimorphos (163...

Le reazioni di mercati e governi esteri alla vittoria di Giorgia Meloni

Dopo la vittoria alle elezioni politiche del centrodestra, trainato dal partito di Giorgia Meloni, Fratelli d’Italia, non si sono...

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI