sabato 1 Ottobre 2022

Arabia Saudita, studentessa condannata a 34 anni per un retweet

Salma al-Shehab è stata condannata a 34 anni di carcere in Arabia Saudita. Dottoranda all’università di Leeds, la trentaquattrenne era tornata a casa per concedersi una vacanza, ma è finita in arresto per un retweet che promuoveva la voce delle attiviste che difendono i diritti delle donne in terra Saudita. Ai 34 anni di carcere, la sentenza della Corte d’appello aggiunge ulteriori 34 anni di divieto di viaggio. Secondo i giudici, Shehab avrebbe «aiutato coloro che cercano di causare disordini pubblici e destabilizzare la sicurezza civile e nazionale seguendo i loro account Twitter» e «ritwittando i loro tweet».

Ultime notizie

L’annessione delle regioni ucraine segna il punto di rottura definitivo tra Russia e Occidente

Nella giornata di ieri, 30 settembre, si è svolta la cerimonia ufficiale – nella sala di San Giorgio del...

In Europa ritorna la fauna selvatica: le misure di protezione stanno funzionando

In Europa, grazie a molte azioni di conservazione, la fauna selvatica sta dando segnali di ripresa, dimostrando che la...

Disobbedienza civile

Propongo volentieri due riflessioni di Henry David Thoreau, sulla schiavitù, la prima da 'Disobbedienza civile', 1849, la seconda da...

La Germania rompe il fronte europeo sul caro energia: la Meloni sta con la BCE

Il governo tedesco ha annunciato nella giornata di ieri l’introduzione di uno «scudo difensivo» da 200 miliardi di euro...

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI