martedì 9 Agosto 2022

Bruxelles: salta il vertice sull’energia proposto da Draghi

È saltato il vertice straordinario sull’energia proposto ieri dal premier Mario Draghi che prevedeva anche la discussione di un tetto al prezzo del gas (price cap). «Non ci sono piani per un summit straordinario a luglio» si apprende da fonti europee mentre è ancora in corso il vertice dei leader.  Il premier italiano e il presidente francese Macron hanno rinsaldato l’asse sulla richiesta di un intervento europeo sull’energia. Nella strategia di Palazzo Chigi il tetto al prezzo del gas si configurerebbe come una sanzione con cui rispondere a Mosca che, ormai da settimane, sta usando l’energia come un’arma. Ad essere contrari, però, sono i Paesi del nord come Olanda e Germania, i quali temono che la decisione possa portare alla chiusura definitiva dei rubinetti del gas da parte del Cremlino.

Ultime notizie

Il caso di Frigolandia, quando la cultura fa paura

Frigolandia, realtà unica nel suo genere immersa nel comune di Giano dell'Umbria, potrebbe non esistere più. La battaglia contro...

Per un pugno di poltrone: il gran ballo dei partitini di governo

A pochi giorni dall’annuncio dell’alleanza, il leader di "Azione", Carlo Calenda, ha già rotto il patto siglato il Partito...

Le società energetiche si stanno rifiutando di pagare le tasse sugli extra profitti

Secondo le stime del governo Draghi, ad oggi il nostro paese avrebbe già dovuto incassare la metà dei 10...

Vaiolo delle scimmie, al via la vaccinazione in Italia: ecco la circolare

Il ministero della Salute ha emesso due circolari per organizzare la distribuzione e i consigli di somministrazione delle prime...

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI