mercoledì 30 Novembre 2022

Usa, in Oklahoma disposta la legge più restrittiva sull’aborto

Il governatore repubblicano dell’Oklahoma, Kevin Stitt, ha firmato la legge sull’aborto più restrittiva degli Stati Uniti d’America, che vieta l’interruzione di gravidanza sin dalla fecondazione e consente ai privati cittadini di fare causa a chi la pratica o la induce “consapevolmente”. La misura arriva a qualche settimana dalla diffusione all’interno della Corte Suprema statunitense della bozza riguardante il possibile abbattimento della storica sentenza Roe v. Wade, uno dei principali precedenti riguardo la legislazione sull’aborto. In base al provvedimento approvato in Oklahoma, l’aborto sarà proibito in ogni fase della gravidanza, tranne che per emergenze mediche o in caso di stupro, incesto e aggressione sessuale.

Ultime notizie

Il Qatar è già campione del mondo dello sfruttamento

Il mondiale è appena iniziato ma i suoi preparativi vanno avanti incessantemente dal 2020, quando il Qatar si è...

Lockdown: ora Trudeau e Bassetti difendono le proteste in Cina (sconfessandosi da soli)

«Tutti in Cina dovrebbero essere autorizzati a protestare. Continueremo ad assicurarci che la Cina sappia che sosterremo i diritti...

L’altro Mondiale: cronache, aneddoti e assurdità da Qatar ’22

Benvenute e benvenuti alla seconda puntata de l'altro mondiale, scusate il ritardo, ma le cose serie hanno preso il...

Il governo stanzia altri 400 milioni per le Olimpiadi 2026, quelle a “costo zero”

I XXV Giochi olimpici e paralimpici invernali si terranno dal 6 al 22 febbraio 2026 a Milano e Cortina...

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI