sabato 10 Dicembre 2022

Trump perde la causa contro Twitter: non c’è lesione della libertà di parola

Donald Trump, ex presidente degli Stati Uniti, ha perso la sua battaglia contro Twitter, cominciata dopo essere essere stato allontanato dalla piattaforma per via dei contenuti dei suoi post. I suoi avvocati avevano cercato di appellarsi al Primo Emendamento, sostenendo che il fatto costituisse lesione della libertà di parola, ma il giudice ha fatto notare che tale articolo si impegna a proteggere i cittadini dalla censura del Governo e non fa riferimento alle libere scelte editoriali dei singoli imprenditori. La causa è stata, quindi, rifiutata.

Ultime notizie

Gli abiti SHEIN ancora nel mirino: sostanze chimiche oltre i limiti di legge

Una nuova indagine di Greenpeace Germania ha portato il colosso della moda veloce SHEIN nuovamente sotto accusa. Questa volta...

Dopo 30 anni il Regno Unito torna ad aprire le centrali a carbone

Il governo britannico ha approvato il progetto di una nuova miniera di carbone a Whitehaven, nel nord est dell'Inghilterra,...

Come la dieta quotidiana può aiutare a prevenire demenza e Alzheimer

Cominciamo col dare subito una buona notizia: è stato dimostrato che le probabilità di sviluppare una demenza diminuiscono se...

La RAI mostra le immagini dei bombardamenti ucraini su Donetsk spacciandoli per russi

«È l’ennesima strage di civili quella del mercato di Kurakhove nel Donetsk, ci sono 8 morti e almeno 5...

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI