giovedì 6 Ottobre 2022

Corno d’Africa, Unicef: 10 milioni di bambini affrontano grave siccità

“Il numero di bambini che sta affrontando una grave siccità nel Corno d’Africa è aumentato di oltre il 40% nel giro di due mesi”: è quanto comunicato tramite una nota dal Fondo delle Nazioni Unite per l’infanzia (Unicef), il quale specifica che “tra febbraio e aprile il numero di bambini che stanno facendo i conti con l’impatto della siccità – tra cui fame acuta, malnutrizione e sete – è aumentato da 7,25 milioni ad almeno 10 milioni”. “Più di 1,7 milioni di bambini in Etiopia, Kenya e Somalia hanno bisogno di trattamenti urgenti contro la malnutrizione acuta grave”, si legge inoltre all’interno della nota, nella quale viene specificato che “se le piogge non saranno sufficienti nelle prossime settimane, questa cifra salirà a 2 milioni”. «Se non agiamo ora, vedremo tanti bambini morire nel giro di poche settimane», ha affermato Mohamed M. Fall, Direttore regionale dell’Unicef per l’Africa orientale e meridionale.

Ultime notizie

“Posso consacrare armi, ma non amore vero”: don Mignani sospeso perché benedice i gay

Sospeso a divinis dal Ministero della Curia Vescovile di La Spezia il sacerdote don Giulio Mignani, per avere adottato...

Moody’s avvisa l’Italia: “Probabilmente vi declasseremo, ma con le riforme forse no”

L’agenzia di valutazione Moody’s, in un report di recente pubblicazione, è tornata ad avvertire l’Italia sul rischio di declassamento...

L’Italia invia altre armi all’Ucraina, senza voto parlamentare

Sono emerse le prime indiscrezioni riguardo la tipologia di armi inviate all'Ucraina dall'Italia, dopo che due giorni fa il...

Come leggere le etichette dei cibi: poche regole, ma buone

Senza un minimo di preparazione, fare la spesa assomiglia a un gioco d’azzardo in cui le probabilità di mettere...

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI