sabato 1 Ottobre 2022

Guerra Ucraina, Confindustria: netto indebolimento economia italiana

“Gli indicatori congiunturali a marzo hanno confermato il netto indebolimento dell’economia italiana”: è quanto fa sapere il centro studi di Confindustria, specificando che la guerra in Ucraina stia frenando l’Europa ed in particolare l’Italia. “Il conflitto in Ucraina amplifica i rincari di energia e altre commodity, accresce la scarsità di materiali e l’incertezza”, sottolinea in tal senso il centro studi precisando che, insieme agli effetti dei contagi, ciò “riduce il Pil nel 1° trimestre 2022 e allunga un’ombra sul 2°”. “L’andamento in aprile è compromesso e le prospettive sono cupe”, comunica a tal proposito il centro studi, il quale specifica altresì che “gli interventi pubblici siano ancora insufficienti”.

Ultime notizie

Italia e Spagna alla battaglia delle vongole

In Parlamento Europeo si è tenuto un esecutivo comunitario che si è dichiarato favorevole alla deroga per pescare frutti...

L’annessione delle regioni ucraine segna il punto di rottura definitivo tra Russia e Occidente

Nella giornata di ieri, 30 settembre, si è svolta la cerimonia ufficiale – nella sala di San Giorgio del...

In Europa ritorna la fauna selvatica: le misure di protezione stanno funzionando

In Europa, grazie a molte azioni di conservazione, la fauna selvatica sta dando segnali di ripresa, dimostrando che la...

Disobbedienza civile

Propongo volentieri due riflessioni di Henry David Thoreau, sulla schiavitù, la prima da 'Disobbedienza civile', 1849, la seconda da...

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI