mercoledì 7 Dicembre 2022

Palestina, la polizia israeliana irrompe di nuovo nella moschea di Al-Aqsa

La polizia israeliana è entrata nel complesso della moschea di Al-Aqsa mentre i fedeli erano riuniti per le preghiere del mattino, due giorni dopo aver arrestato centinaia di persone presenti nella stessa moschea. Le autorità israeliane hanno giustificato l’irruzione nel complesso affermando che l’obiettivo fosse quello di “facilitare le visite di routine degli ebrei al luogo sacro”, in un contesto pericoloso, alimentato da i palestinesi “che avevano accumulato pietre e installato barriere nel complesso”. Secondo gli operatori sanitari palestinesi sarebbero almeno 17 le persone rimaste ferite. Tre di queste sono state trasferite in ospedale dopo essere state colpite da proiettili di gomma. Lo riferisce la Croce Rossa Palestinese, a cui è stato negato l’accesso al complesso.

Ultime notizie

Il centro-destra reintroduce i benefici di pena per gli amministratori corrotti

La Commissione Giustizia del Senato ha approvato l’emendamento di Forza Italia che prevede la cancellazione dei reati contro la...

La polizia morale iraniana non è mai stata abolita, anche se lo avete letto

«Non ci sono conferme sul fatto che il lavoro delle unità di pattugliamento, ufficialmente incaricate di garantire la “sicurezza...

Covid, uno studio conferma i benefici della vitamina D

La vitamina D può ridurre il rischio di contrarre il Covid-19 nonché di morire a causa del virus: è...

La Francia mette al bando i voli a breve percorrenza

Lo scorso giovedì 1° dicembre la Commissione europea ha approvato un piano proposto dalla Francia nel 2021 che prevede...

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI