sabato 10 Dicembre 2022

Ecuador, rivolta in carcere provoca 20 morti

Domenica 3 aprile si è verificata in Ecuador una rivolta all’interno del carcere di Turi, nella provincia di Cuenca. Oggi il ministro dell’Interno del Paese, Patricio Carrillo, ha reso noto durante una conferenza stampa che il bilancio provvisorio è di venti morti e dieci feriti, con le forze di sicurezza che non hanno ancora ripreso del tutto il controllo della prigione. Carrillo ha poi negato che gli incidenti siano stati provocati dal sovraffollamento dell’istituto, avanzando invece l’ipotesi dell’esistenza di «un gruppo dedito al narcotraffico, identificato come Los Lobos, che sta cercando di assumere il controllo di tutto il centro di reclusione a scapito di gruppi più piccoli».

Ultime notizie

Dopo 30 anni il Regno Unito torna ad aprire le centrali a carbone

Il governo britannico ha approvato il progetto di una nuova miniera di carbone a Whitehaven, nel nord est dell'Inghilterra,...

Come la dieta quotidiana può aiutare a prevenire demenza e Alzheimer

Cominciamo col dare subito una buona notizia: è stato dimostrato che le probabilità di sviluppare una demenza diminuiscono se...

La RAI mostra le immagini dei bombardamenti ucraini su Donetsk spacciandoli per russi

«È l’ennesima strage di civili quella del mercato di Kurakhove nel Donetsk, ci sono 8 morti e almeno 5...

L’altro Mondiale: cronache assurde da Qatar ’22 (terza puntata)

Benvenute e benvenuti alla terza puntata di: L'altro Mondiale, che questa volta è abbastanza puntuale, quasi quanto le indagini...

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI