martedì 17 Maggio 2022

G7, chiedere il pagamento in rubli per il gas russo è “inaccettabile”

Nei giorni scorsi Vladimir Putin ha deciso di modificare la valuta di pagamento delle forniture di gas ai Paesi dell’Unione europea e a tutti quelli che hanno introdotto misure restrittive nei confronti di Mosca, passando al rublo. Sulla richiesta si sono espressi oggi i Paesi del G7, definendola inaccettabile. La misura non fa altro che «dimostrare quanto Putin abbia le spalle al muro», ha detto il ministro dell’Economia tedesco Robert Habeck in una dichiarazione. «Tutti i ministri del G7 sono concordi nel considerare la richiesta come una chiara violazione unilaterale dei contratti esistenti. Il che significa che un pagamento in rubli non è accettabile», ha infine aggiunto.

Ultime notizie

Irlanda, il Paese dove si arena la protezione dei nostri dati

Il General Data Protection Regulation (GDPR) dell’Unione Europea è entrato in azione il 28 maggio 2018 e avrebbe dovuto...

Sentenza: la sospensione degli insegnanti non vaccinati è da considerarsi illegittima

"Le domande delle parti ricorrenti che avevano quale presupposto la dichiarazione di illegittimità dei provvedimenti di sospensione impugnati, in...

Le elezioni scuotono il Libano: Hezbollah perde la maggioranza

Secondo i risultati ufficiali delle elezioni parlamentari che si sono tenute domenica 15 maggio in Libano, il gruppo sciita...

La TAV non si farà mai? Secondo i francesi Macron ha abbandonato il progetto

La realizzazione del progetto della linea TAV rischia di concludersi in un nulla di fatto. Il motivo, per una...

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI