venerdì 7 Ottobre 2022

Guerra Ucraina, allarme Cgia: Italia a rischio stagflazione

Il pericolo che la nostra economia stia scivolando verso la stagflazione – uno stato di stagnazione economica affiancato da una elevata inflazione che produce un aumento del tasso di disoccupazione – è molto elevato: a lanciare l’allarme è l’Ufficio studi della Cgia (Associazione artigiani e piccole imprese di Mestre), il quale precisa che, seppur il rischio non sia immediato, tale quadro economico potrebbe facilmente verificarsi in Italia. “Il trend sembra essere segnato”, afferma infatti la Cgia, sottolineando che “gli effetti della guerra in Ucraina” nonchè “le difficoltà legate alla post-pandemia” rischiano “di spingere nel medio periodo l’economia verso una crescita pari a zero, con una inflazione che si avvierebbe a sfiorare le due cifre”: uno scenario che, conclude la Cgia, potrebbe “rendere pressoché inefficaci persino i 235 miliardi di euro di investimenti previsti nei prossimi anni dal PNRR”.

Ultime notizie

La Colombia tenta la strada della pace con i guerriglieri dell’ELN

Con una stretta di mano Antonio Garcia, rappresentate dell'Ejército de Liberación Nacional (Esercito di Liberazione Nazionale - ELN), e...

Intelligence USA: a uccidere Darya Dugina è stato il governo ucraino

Dietro all’attentato del 20 agosto scorso che ha portato alla morte di Darya Dugina, figlia del filosofo russo Aleksandr...

La siccità spinge il Kenya a cedere alle colture OGM

A causa della peggiore siccità degli ultimi 40 anni, il Kenya si è trovato costretto a revocare il divieto...

“Posso consacrare armi, ma non amore vero”: don Mignani sospeso perché benedice i gay

Sospeso a divinis dal Ministero della Curia Vescovile di La Spezia il sacerdote don Giulio Mignani, per avere adottato...

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI