martedì 27 Settembre 2022

USA, giudice annulla vendita concessioni petrolifere per effetti climatici

Negli Stati Uniti un giudice federale ha annullato la vendita dei contratti di locazione di 37,4 milioni di ettari nel Golfo del Messico, resi disponibili dall’amministrazione Biden per l’estrazione di petrolio e gas. I contratti, che non avevano ancora il permesso di entrare in vigore, sono stati venduti nel novembre scorso, nella più grande vendita di contratti off-shore per l’estrazione di combustibili fossili nella storia degli USA. Nella sentenza il giudice ha criticato l’amministrazione statunitense per i gravi errori commessi nel determinare l’impatto ambientale delle estrazioni e per non considerare nella propria analisi di emissioni di gas serra anche il consumo estero.

Ultime notizie

In Iran non si fermano le proteste contro il governo

Ad oltre dieci giorni dal loro inizio non si fermano le proteste infuriate in Iran dopo la morte di...

Parigi, attivisti per il clima occupano l’aeroporto per bloccare i jet privati

Bloccare l'uso e l'abuso dei jet privati contrastandone fisicamente la partenza, se necessario. Perché «i crimini climatici degli ultra...

CGIA avverte: il nuovo governo dovrà trovare 40 miliardi nei primi 100 giorni

Il nuovo governo che si insedierà a Palazzo Chigi avrà in eredità i provvedimenti introdotti dal Governo Draghi che...

Basta massacri di canguri: la protesta contro i marchi della moda alla Fashion Week

In occasione della Milano Fashion Week c'è chi ha voluto ricordarne il lato oscuro ponendo il focus sull'ipocrisia italiana...

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI