martedì 17 Maggio 2022

Beppe Grillo indagato per contratti pubblicitari illeciti con Moby

La Procura di Milano sta indagando Beppe Grillo e Vincenzo Onorato di Moby Spa con l’accusa di traffico di influenze illecite. Nel biennio 2018-19 sarebbero infatti stati sottoscritti accordi che prevedevano il pagamento di 120 mila euro all’anno da parte di Moby al blog di Grillo, in cambio dell’inserimento di messaggi pubblicitari nel sito. Nel 2018 Moby avrebbe sottoscritto anche un accordo con la società di consulenza Casaleggio Associati per il triennio 2018-20 del valore di 600 mila euro. Gli inquirenti sospettano una possibile influenza dell’azienda di Onorato sulle attività politiche del M5S, motivo per il quale sono state disposte perquisizioni negli uffici della Beppe Grillo s.r.l. e nella sede legale della Casaleggio Associati.

Ultime notizie

Irlanda, il Paese dove si arena la protezione dei nostri dati

Il General Data Protection Regulation (GDPR) dell’Unione Europea è entrato in azione il 28 maggio 2018 e avrebbe dovuto...

Sentenza: la sospensione degli insegnanti non vaccinati è da considerarsi illegittima

"Le domande delle parti ricorrenti che avevano quale presupposto la dichiarazione di illegittimità dei provvedimenti di sospensione impugnati, in...

Le elezioni scuotono il Libano: Hezbollah perde la maggioranza

Secondo i risultati ufficiali delle elezioni parlamentari che si sono tenute domenica 15 maggio in Libano, il gruppo sciita...

La TAV non si farà mai? Secondo i francesi Macron ha abbandonato il progetto

La realizzazione del progetto della linea TAV rischia di concludersi in un nulla di fatto. Il motivo, per una...

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI