mercoledì 5 Ottobre 2022

Beppe Grillo indagato per contratti pubblicitari illeciti con Moby

La Procura di Milano sta indagando Beppe Grillo e Vincenzo Onorato di Moby Spa con l’accusa di traffico di influenze illecite. Nel biennio 2018-19 sarebbero infatti stati sottoscritti accordi che prevedevano il pagamento di 120 mila euro all’anno da parte di Moby al blog di Grillo, in cambio dell’inserimento di messaggi pubblicitari nel sito. Nel 2018 Moby avrebbe sottoscritto anche un accordo con la società di consulenza Casaleggio Associati per il triennio 2018-20 del valore di 600 mila euro. Gli inquirenti sospettano una possibile influenza dell’azienda di Onorato sulle attività politiche del M5S, motivo per il quale sono state disposte perquisizioni negli uffici della Beppe Grillo s.r.l. e nella sede legale della Casaleggio Associati.

Ultime notizie

Coca-Cola sarà sponsor ufficiale al COP27, il vertice dei grandi sul clima

La COP27, ovverosia la Conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici che si terrà il prossimo mese a Sharm...

Hafez Huraini: il caso giudiziario che smaschera l’apartheid israeliana

Nelle settimane scorse presso il tribunale militare di Ofer, in Cisgiordania, si è svolto un processo esemplare del sistema...

L’AGCOM si è accorta che i telegiornali hanno censurato i partiti anti-sistema

L'Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni (AGCOM) ha avviato una procedura d’infrazione nei confronti di Rai, Mediaset, La7 e...

Giorgia Meloni sente Zelensky e assicura pieno supporto a Kiev

Durante il colloquio telefonico tenutosi ieri nel tardo pomeriggio tra il presidente ucraino Volodymyr Zelensky e la leader di...

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI