giovedì 19 Maggio 2022

Kazakistan, la Russia invia truppe a sostegno del governo

La Russia ha inviato truppe di paracadutisti in Kazakistan per aiutare il governo a contenere le rivolte violente, esplose nel Paese dopo la brusca impennata dei prezzi del GPL. Lo riporta Reuters. Secondo l’agenzia TASS, gli alti diplomatici russi e turchi sosterrebbero gli sforzi del governo kazako per ristabilire l’ordine nell’ex repubblica sovietica. Mosca ha inoltre dichiarato che la rivolta sia da attribuire alla volontà di “forze esterne” al Paese, che hanno fomentato lo scoppio delle proteste. Al momento la conta delle vittime risulta difficile, perchè non vengono forniti dati ufficiali sulle vittime civili, ma è certo che si tratti della peggior rivolta da quando il Paese ha ottenuto l’indipendenza, 30 anni fa.

Ultime notizie

L’Ucraina, la Nato e l’ovvietà della guerra: Kissinger aveva spiegato tutto nel 2014

Henry Kissinger rappresenta uno dei cardini della diplomazia statunitense novecentesca. Attore principale del XX secolo, è stato consigliere per...

Il ritorno dei lupi in Italia: sono 3.300 mai così tanti dagli anni Settanta

Dopo due anni si è concluso il primo monitoraggio nazionale sulla presenza del lupo in Italia. Le stime elaborate...

Eni ha aperto un conto per pagare il gas in rubli, ma giura di non usarlo

Con un comunicato stampa pubblicato sul proprio sito, Eni ha annunciato l’apertura di due conti correnti, uno in euro...

La Sardegna si mobilita contro le esercitazioni della NATO

Fino al 27 maggio numerose tra le spiagge naturalisticamente più pregevoli delle coste sarde saranno ostaggio delle esercitazioni militari...

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI