venerdì 20 Maggio 2022

Cina, a Xi’an si ricorre al baratto in seguito al lockdown

Nella città di Xi’an, capoluogo della regione cinese dello Shaanxi, diversi tra i residenti sono stati costretti a ricorrere al baratto tra famiglie residenti nel medesimo edificio a causa della carenza di cibo. Questi si troverebbero infatti in isolamento nelle proprie abitazioni a causa del dilagare dei contagi da Covid 19, senza la possibilità di uscire per comprare da mangiare. Secondo quanto riportato dalla Bbc, le autorità cinesi avrebbero distribuito cibo gratuitamente, ma le scorte si starebbero esaurendo. Sono 13 milioni le persone confinate in casa dal 23 dicembre, dopo che Xi’an è diventata l’epicentro della nuova ondata di contagi. In tutta la regione sono state messe in atto misure di contenimento del Covid sempre più restrittive, soprattutto in vista delle Olimpiadi invernali di Pechino che si terranno il mese prossimo.

Ultime notizie

Caccia, le associazioni denunciano: Cingolani vuole prolungare il periodo di attività

"Con un'azione che ha dell’incredibile, il Ministro Cingolani ha scritto al Commissario europeo per l’Ambiente Sinkevičius una nota per...

Tra filantropia e interessi politici: il fallimento del progetto COVAX

Sin da prima che i vaccini contro il Covid fossero scoperti e prodotti, il leit-motiv di governi e istituzioni in...

I super ricchi, il transumanesimo e il sogno dell’immortalità

I super ricchi del pianeta oggi non sono più solo “semplici” privati che hanno accumulato grandi capitali con l'obiettivo...

UE, le rinnovabili diventano impianti di interesse pubblico prioritario: che significa?

Nelle scorse ore la Commissione europea ha presentato ufficialmente il piano RePowerEu, con l'obiettivo dichiarato di "rendere l’Europa indipendente...

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI