lunedì 16 Maggio 2022

Sudafrica, Corte blocca ricerca riserve petrolio e gas di Shell

Un tribunale sudafricano ha temporaneamente vietato alla compagnia olandese Shell di proseguire con le indagini sismiche di sacche di petrolio e gas sotto i fondali marini al largo delle coste del Capo Orientale. La decisione è giunta in seguito alle accese proteste di gruppi ambientalisti e cittadini che hanno sottolineato come la tecnologia utilizzata, che sfrutta le onde sonore, sia potenzialmente nociva per la riproduzione di balene e megattere e per la pesca locale. Hanno anche sottolineato il valore spirituale e culturale del mare per le comunità locali, che detengono diritti tradizionali sulle aree interessate, compresi i diritti di pesca nelle acque. La decisione è tuttavia solo temporanea, e la battaglia legale proseguirà nei prossimi mesi.

 

Ultime notizie

Meta sta già ridimensionando il suo impegno sul metaverso

Nell’ottobre del 2021, Mark Zuckerberg aveva annunciato un importante novità: Facebook è diventato Meta. Il cambio di nome ha...

Cure Covid: tutto quello che sappiamo a due anni dall’inizio della pandemia

Un tema legato al Covid-19 che nei due anni pandemici non è mai stato affrontato in maniera approfondita da...

La lotta dei cittadini di Kabwe contro la devastazione causata dall’estrazione di piombo

In Sudafrica i gruppi per la difesa dei diritti umani sono intervenuti per aiutare donne e bambini a portare...

Querele bavaglio: l’UE si muove in difesa della libertà d’informazione

La Commissione europea ha recentemente adottato misure a protezione dei giornalisti e della loro attività di informazione. Con una...

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI