sabato 1 Ottobre 2022

Aviaria, in Europa la peggior epidemia di sempre

Secondo i dati riportati dal FLI (Friedrich Loeffler Insitut), istituto tedesco per la ricerca sulla salute animale, l’Europa sta affrontando “la più grave epidemia di influenza aviaria fino ad oggi”. Tra l’inizio di ottobre e il 29 dicembre sono 675 i focolai rilevati tra gli uccelli selvatici e 534 quelli nel pollame. Non sono solo i volatili ad essere colpiti: la malattia avrebbe compiuto il salto di classe e si sarebbe diffusa tra alcuni mammiferi nel nord Europa. La diffusione è avvenuta, secondo l’istituto, per “probabili fallimenti significativi nella biosicurezza, nella prevenzione e nel controllo delle malattie” nelle aziende avicole, motivo per cui si raccomanda vivamente che queste “siano riviste e, se necessario, migliorate”.

Ultime notizie

Italia e Spagna alla battaglia delle vongole

In Parlamento Europeo si è tenuto un esecutivo comunitario che si è dichiarato favorevole alla deroga per pescare frutti...

L’annessione delle regioni ucraine segna il punto di rottura definitivo tra Russia e Occidente

Nella giornata di ieri, 30 settembre, si è svolta la cerimonia ufficiale – nella sala di San Giorgio del...

In Europa ritorna la fauna selvatica: le misure di protezione stanno funzionando

In Europa, grazie a molte azioni di conservazione, la fauna selvatica sta dando segnali di ripresa, dimostrando che la...

Disobbedienza civile

Propongo volentieri due riflessioni di Henry David Thoreau, sulla schiavitù, la prima da 'Disobbedienza civile', 1849, la seconda da...

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI