mercoledì 7 Dicembre 2022

Prezzi gas alle stelle, pesa la disputa su gasdotto russo

Lunedì 13 dicembre i prezzi del gas in Europa sono aumentati quasi del 10%, raggiungendo quasi i massimi storici di 115,7 dollari per MWh. A causare il rialzo vi sono diversi fattori, tra i quali l’incertezza per la messa in funzione del gasdotto Nord Stream 2, per il quale la Germania ha sospeso l’iter di certificazione. Il gasdotto infatti “non soddisfa i requisiti del diritto europeo”, ha dichiarato la ministra degli Esteri tedesca Annalena Baerbock, che ha aggiunto come vi siano anche “questioni legate alla sua costruzione”. Dopo le perdite dello scorso anno, la società russa Gazprom ha registrato 6,8 miliardi di profitti nei mesi tra luglio e settembre prevede cifre ancora superiori per l’ultimo trimestre del 2021.

 

Ultime notizie

Il centro-destra reintroduce i benefici di pena per gli amministratori corrotti

La Commissione Giustizia del Senato ha approvato l’emendamento di Forza Italia che prevede la cancellazione dei reati contro la...

La polizia morale iraniana non è mai stata abolita, anche se lo avete letto

«Non ci sono conferme sul fatto che il lavoro delle unità di pattugliamento, ufficialmente incaricate di garantire la “sicurezza...

Covid, uno studio conferma i benefici della vitamina D

La vitamina D può ridurre il rischio di contrarre il Covid-19 nonché di morire a causa del virus: è...

La Francia mette al bando i voli a breve percorrenza

Lo scorso giovedì 1° dicembre la Commissione europea ha approvato un piano proposto dalla Francia nel 2021 che prevede...

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI