lunedì 26 Settembre 2022

Facebook, scoperti account falsi creati da KGB bielorusso

Il KGB (Comitato per la sicurezza di Stato) bielorusso avrebbe creato degli account Facebook e Instagram falsi, con l’obiettivo di mettere in atto una campagna di disinformazione e critica nei confronti della gestione polacca della crisi migratoria. Ad annunciarlo è Meta, l’impresa che raccoglie sotto di sè Facebook, Instagram, Whatsapp e Messenger. Tramite gli account erano diffusi post in polacco, curdo e inglese, con annesse foto e video, che accusavano le autorità polacche di perpetrare crimini contro i diritti umani nel contesto dell’attuale crisi migratoria. Secondo le testimonianze dei migranti raccolte dal Washington Post, tuttavia, sarebbero state proprio le forze militari bielorusse le prime ad usare la violenza nel momento in cui i richiedenti asilo non fossero riusciti a superare la frontiera.

Ultime notizie

CGIA avverte: il nuovo governo dovrà trovare 40 miliardi nei primi 100 giorni

Il nuovo governo che si insedierà a Palazzo Chigi avrà in eredità i provvedimenti introdotti dal Governo Draghi che...

Basta massacri di canguri: la protesta contro i marchi della moda alla Fashion Week

In occasione della Milano Fashion Week c'è chi ha voluto ricordarne il lato oscuro ponendo il focus sull'ipocrisia italiana...

Elezioni: vince il centrodestra, Giorgia Meloni verso Palazzo Chigi

Come da pronostico, il centro destra ha vinto le elezioni del 25 settembre e ora aspetta una chiamata dal...

L’UE sblocca i fondi del Pnrr, con un avviso per il prossimo governo

È stata sbloccata venerdì scorso, al rientro di Mario Draghi dagli Stati Uniti, la seconda tranche di fondi prevista...

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI