giovedì 11 Agosto 2022

Usa, Facebook patteggia con autorità: 14,3 mln per discriminazioni sul lavoro

Dopo che le autorità statunitensi hanno accusato Facebook di aver riservato illegalmente posti ai lavoratori immigrati invece di attingere dalla forza lavoro americana, l’azienda ha optato per il patteggiamento. Quest’ultimo ha ad oggetto il pagamento di 14,3 milioni di dollari: 4,75 milioni andranno al governo, mentre fino a 9,5 milioni saranno destinati alle vittime della presunta discriminazione.

Ultime notizie

Medici sempre reperibili: che significa il nuovo provvedimento del Governo?

È entrato in vigore un provvedimento importante in ambito sanitario, che obbliga tutte le Regioni italiane a dotarsi di...

Roma: 100.000 firme per salvare gli animali dalla Sfattoria dall’abbattimento

L'Unità Operativa (UOC) Sanità Animale, parte dell'area dedita del Dipartimento di Prevenzione ASL Roma 1 ha disposto l'abbattimento immediato...

La Cina vuole “leggere la mente” per censurare la pornografia

Captare le onde cerebrali per intercettare tutto ciò che è considerabile pornografia, questa è l’idea su cui si poggia...

È un omicidio a rallentatore: parlano i familiari di Julian Assange

«Porre fine allo slow-motion murder», ovvero all'omicidio al rallentatore. È con queste parole che la famiglia di Julian Assange...

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI