venerdì 1 Luglio 2022

Ecuador, 2000 detenuti rilasciati per allentare la pressione nelle carceri

Le autorità ecuadoriane rilasceranno 2000 detenuti, con precedenza a donne e anziani, per risolvere il problema del sovraffollamento delle carceri. La decisione giunge a seguito dei fatti del 28 settembre, definiti “il peggior massacro nella storia carceraria dell’America Latina”. Le cause scatenanti erano state dispute tra bande criminali per il controllo del Penitenziario Litoral. Il bilancio è di 118 morti (di cui 6 decapitati) e 86 feriti. Il 29 settembre il presidente dell’Ecuador Guillermo Lasso ha dichiarato lo stato di emergenza del sistema carcerario per 60 giorni.

Ultime notizie

Lucera è la prima città italiana a concedere la cittadinanza a Julian Assange

Il Comune di Lucera è il primo ente locale ad avere conferito in Italia la cittadinanza onoraria a Julian...

Presentata alla Camera la nuova lista dei “putiniani”, sponsorizzata dal PD

Dopo la lista di giornalisti e analisti accusati di diffondere propaganda russa in Italia apparsa sul Corriere della Sera,...

Covid: nella nuova bozza del governo spunta la proroga delle restrizioni

Utilizzo delle mascherine FFP2, precauzioni igieniche da adottare obbligatoriamente e la possibilità di ricorrere allo smart working: sono questi...

Gli indigeni dell’Amazzonia colombiana verso la riconquista dell’autogoverno

Una misura apparentemente ovvia, ma che in Colombia potrebbe essere (ri)conquistata dopo secoli per la prima volta al mondo....

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI