lunedì 28 Novembre 2022

Overshoot Day: da oggi consumiamo risorse che la Terra non ci ha dato

Quando mancano ancora 5 mesi abbondanti alla fine dell’anno gli esseri umani hanno già consumato tutte le risorse che la Terra riesce a generare in un anno. Il consumo di risorse riprende a galoppare segnando un nuovo record dopo lo stop dello scorso anno (quando l’overshoot era giunto il 22 agosto a causa del lockdown). Il 1970 fu il primo anno in cui consumammo più risorse di quelle concesse, terminandole il 29 dicembre, poi un costante e rapido peggioramento. E se fosse per i paesi occidentali tutto andrebbe decisamente peggio. L’Italia, ad esempio, ha terminato le risorse che il suo suolo può generare già il 13 maggio scorso e da allora è in debito con la Terra per l’alimentazione (frutta, verdura, carne, pesce, acqua), l’energia (legna, combustibili) e altri prodotti.

Ultime notizie

Contrordine USA, serve petrolio: il Venezuela non è più uno stato canaglia

In seguito alla ripresa dei colloqui tra la Piattaforma Unitaria – la principale sigla delle opposizioni del Venezuela –...

L’Ordine dei medici vuole riformare il codice deontologico in materia di vaccini

La Federazione Nazionale dell’Ordine dei medici (Fnomceo) sta preparando una riforma del Codice deontologico che dovrebbe vedere la luce...

Per la prima volta dei coralli allevati si sono riprodotti

Alle volte l’intervento umano può essere d’aiuto invece che distruttivo, e ne è esempio il successo del primo vivaio...

La Spagna intende tassare le banche per aiutare i cittadini, l’UE non vuole

Il Congresso dei deputati, una delle due Camere del Parlamento spagnolo, ha approvato con ampia maggioranza nuove tasse su...

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI