lunedì 4 Luglio 2022

Lo smart working provoca disagi a 1 italiano su 2

Quasi la metà degli italiani si dichiara insoddisfatta del telelavoro imposto durante la pandemia, lo rileva un’indagine Fondazione studi dei consulenti del lavoro. Il 48,3% ha dichiarato problemi psico-fisici per l’utilizzo di sedie e scrivanie improvvisate e per la mancanza di spazi adeguati. Insoddisfatti il 52% degli uomini e il 45% delle donne, nonostante il fatto che il 71,1% dei “lavoratori agili” dichiari di aver diminuito le spese grazie alla riduzione delle voci per spostamenti, vitto e vestiario nei propri bilanci.

Ultime notizie

Jovanotti e il WWF sono finiti nel mirino dei movimenti ecologisti

Il tour estivo in spiagge e riserve naturali di Jovanotti è nuovamente al centro delle polemiche. A finire nel...

Mano sul cuore all’inno USA e alleanza con Macron: Di Maio ormai è senza ritegno

Luigi Di Maio ha solennemente ultimato la sua giravolta politica, giurando fedeltà agli assi portanti dell’establishment americano ed europeo...

Nei Paesi Bassi esplodono le proteste degli agricoltori

Negli scorsi giorni, nei Paesi Bassi sono letteralmente esplose le proteste degli agricoltori contro un piano del governo volto a...

Calcio: il gioco diventato osservatorio speciale della finanziarizzazione del mondo

Il calcio non è solo un gioco. Non solo perché tante persone ne fanno una questione tremendamente seria, ma...

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI