fbpx
domenica 24 Ottobre 2021

Lo smart working provoca disagi a 1 italiano su 2

Quasi la metà degli italiani si dichiara insoddisfatta del telelavoro imposto durante la pandemia, lo rileva un’indagine Fondazione studi dei consulenti del lavoro. Il 48,3% ha dichiarato problemi psico-fisici per l’utilizzo di sedie e scrivanie improvvisate e per la mancanza di spazi adeguati. Insoddisfatti il 52% degli uomini e il 45% delle donne, nonostante il fatto che il 71,1% dei “lavoratori agili” dichiari di aver diminuito le spese grazie alla riduzione delle voci per spostamenti, vitto e vestiario nei propri bilanci.

Ultime notizie

Milano: manifestante No Green Pass colpito al collo, sviene e poi viene trascinato via

Durante la manifestazione contro il green pass svoltasi a Milano ieri sera, 23 ottobre, c'è stato un fatto di...

Il pesce d’allevamento non è buono: né per noi, né per l’ambiente

Negli ultimi decenni si è affermato un nuovo metodo atto a sfamare la popolazione mondiale: l’acquacoltura. Si tratta dell'allevamento...

Gli USA coprono coi soldi gli omicidi di innocenti provocati dai droni

Il 29 agosto, nel pieno della fuga dall’Afghanistan, la situazione militare nell'aeroporto di Kabul era incandescente: un attentato di...

Il Coordinamento 15/10 ribadisce al governo: la lotta contro il green pass continua

«L'abrogazione del green pass e dell’obbligo vaccinale (attualmente previsto solo per i sanitari), l'impegno ad astenersi da ogni forma di...