fbpx
sabato 16 Ottobre 2021

Birmania: 550 vittime da inizio proteste anti golpe

Sono 550 le persone che hanno perso la vita in Birmania da quando sono iniziate le proteste contro il colpo di stato del 1 febbraio messo in atto dalle forze armate. Lo ha riportato la Ong Associazione di assistenza ai prigionieri politici (Aapp), la quale dichiara che tra le vittime vi sono 46 bambini. Inoltre, 2751 è il numero dei detenuti in carcere e 38 di questi sono stati condannati. In tal senso, nella giornata di ieri sono stati emessi altri 126 mandati di arresto.

Ultime notizie

L’Italia è l’unico Paese europeo dove si guadagna meno di 30 anni fa

L'Italia è l'unico Paese europeo in cui, a partire dal 1990, lo stipendio medio dei lavoratori è diminuito: lo...

Valle del Kashmir: riesplodono le violenze al confine tra India e Pakistan

Negli ultimi giorni la valle del Kashmir, unica regione dell'India a maggioranza musulmana contesa da oltre settant’anni da India...

Ecuador, le comunità locali in lotta da 300 giorni per fermare l’estrazione mineraria

È ormai dal Natale 2020 che gli abitanti di Pacto, territorio situato in Ecuador, protestano con tende e posti...

Fortezza Europa: il vecchio continente si accoda alla “moda” dei muri anti-migranti

In una lettera inviata alla Commissione Europea il 7 ottobre scorso, i ministri dell'interno di 12 Stati Membri hanno...