lunedì 30 Gennaio 2023

Myanmar: Aung San Suu Kyi trasferita agli arresti domiciliari

L’ex premier birmana è stata scarcerata e trasferita agli arresti domiciliari, lo riferisce il suo partito, la Lega nazionale per la democrazia. Il movimento precisa che le sue condizioni di salute sono buone. San Suu Kyi è stata arrestata lo scorso 1 febbraio dopo il colpo di stato condotto dai militari e accusata ufficialmente di aver infranto una regola commerciale nell’acquisto di walkie talkie all’estero. Il premio Nobel per la pace è ai domiciliari nella sua casa della capitale della Birmania, Naypyidaw.

Ultime notizie

L’imbarazzante tentativo mediatico di riscrivere la liberazione di Auschwitz

Il tentativo di riscrivere la storia è uno dei principali “ingredienti” della propaganda, uno strumento imprescindibile soprattutto in tempo...

Quello che c’è da sapere realmente sulla data di scadenza dei cibi

Molti studi recenti hanno messo in correlazione lo spreco alimentare con la data di scadenza degli alimenti. Tendiamo infatti...

L’emergenza invisibile delle carceri italiane ha radici profonde

Un argomento sottovalutato e spesso trascurato nel dibattito pubblico, dai media e dalla politica è quello del sistema carcerario...

Annegati dopo l’intervento della polizia: Padova chiede la verità

Il 10 gennaio scorso Oussama Ben Rebha, tunisino di 23 anni, è morto annegato nelle acque del Brenta, a...

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI