venerdì 1 Luglio 2022

L’UE chiede alla Cina il rilascio degli attivisti per i diritti umani

L’Unione Europea ha chiesto alla Cina il rilascio immediato degli attivisti per i diritti umani. Tra loro c’è l’avvocata Li Yuhan, detenuta dal novembre 2017, nonché altri avvocati e attivisti (Yu Wensheng, Huang Qi, Ge Jueping, Qin Yongmin, Gao Zhisheng, Ilham Tohti, Tashi Wangchuk, Wu Gan e Liu Feiyue). L’Alto rappresentante UE Josep Borrell ha chiesto alla Cina di rispettare le leggi internazionali sui diritti umani e il diritto processuale penale cinese, secondo cui gli imputati hanno il diritto di essere assistiti da un avvocato e di avere un giusto processo senza indebito ritardo.

Ultime notizie

Covid: nella nuova bozza del governo spunta la proroga delle restrizioni

Utilizzo delle mascherine FFP2, precauzioni igieniche da adottare obbligatoriamente e la possibilità di ricorrere allo smart working: sono questi...

Gli indigeni dell’Amazzonia colombiana verso la riconquista dell’autogoverno

Una misura apparentemente ovvia, ma che in Colombia potrebbe essere (ri)conquistata dopo secoli per la prima volta al mondo....

Come Nestlé è diventata la multinazionale più odiata del pianeta

Alimenti per l'infanzia, cereali da colazione, dolciumi vari, acqua in bottiglia, caffè e tè, gelati, cibi surgelati, gelati, snack...

La Commissione UE dice di essersi persa gli sms tra Von der Leyen e Pfizer

Nei mesi scorsi, la Commissione europea ha dichiarato di non poter recuperare i messaggi di testo che la presidente...

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI