giovedì 8 Dicembre 2022

Inchiesta nomine, la sindaca di Roma Virginia Raggi assolta anche in appello

La sindaca di Roma Virginia Raggi è stata assolta in appello nell’ambito del processo sull’inchiesta nomine. Raggi era stata assolta anche in primo grado, ma la Procura Generale aveva chiesto una condanna a dieci mesi per l’accusa di falso in relazione alla nomina di Renato Marra – fratello dell’ex capo del personale del Campidoglio, Raffaele Marra – a capo del Dipartimento Turismo del Comune di Roma. Il processo di primo grado era iniziato nel giugno del 2018. Raggi aveva dichiarato ufficialmente al responsabile dell’anticorruzione di aver nominato Marra in autonomia.

Ultime notizie

L’unica popolazione indigena europea continua a lottare per l’autodeterminazione

Un controverso disegno di legge sull’unica popolazione indigena riconosciuta in Europa, i sami, è stato inviato dal governo finlandese...

Perù: la presidenza del socialista Castillo termina in un goffo tentativo di auto-golpe

Il presidente peruviano, Pedro Castillo, è stato destituito ieri dal suo incarico attraverso un voto di impeachment per «incapacità...

Il MOSE di Venezia sta funzionando bene?

Se in queste settimane Venezia non è letteralmente sprofondata nelle stesse condizioni con cui ha dovuto battersi nel 2019,...

Studio sui vaccini Covid ai giovani: 18,5 eventi avversi per ogni ricovero evitato

"La nostra stima mostra che è probabile gli obblighi vaccinali COVID-19 causino danni netti a giovani adulti sani, fattore...

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI