venerdì 1 Luglio 2022

Charlie Hebdo: condannate 14 persone coinvolte nell’attentato del 2015

La Corte d’assise speciale di Parigi ha condannato 14 persone coinvolte negli attentati di Charlie Hebdo (gennaio 2015), in cui morirono 12 persone.

Le condanne emesse dalla Corte vanno dai 4 anni di carcere all’ergastolo. Ali Riza Polat era il principale imputato presente ed è stato condannato a 30 anni di carcere. L’accusa è di “complicità” negli attentati condotti dai fratelli Kouachi e Amedy Coulibaly contro il settimanale Charlie Hebdo e l’Hyper Cacher.

Ultime notizie

Lucera è la prima città italiana a concedere la cittadinanza a Julian Assange

Il Comune di Lucera è il primo ente locale ad avere conferito in Italia la cittadinanza onoraria a Julian...

Presentata alla Camera la nuova lista dei “putiniani”, sponsorizzata dal PD

Dopo la lista di giornalisti e analisti accusati di diffondere propaganda russa in Italia apparsa sul Corriere della Sera,...

Covid: nella nuova bozza del governo spunta la proroga delle restrizioni

Utilizzo delle mascherine FFP2, precauzioni igieniche da adottare obbligatoriamente e la possibilità di ricorrere allo smart working: sono questi...

Gli indigeni dell’Amazzonia colombiana verso la riconquista dell’autogoverno

Una misura apparentemente ovvia, ma che in Colombia potrebbe essere (ri)conquistata dopo secoli per la prima volta al mondo....

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI