giovedì 18 Agosto 2022

Francia e GB: accordo per fermare i migranti a nuoto con droni e radar sulle spiagge

Francia e Gran Bretagna hanno firmato un accordo, per fermare i migranti che tentano di attraversare le acque della Manica a nuoto o con mezzi di fortuna. La Francia dovrà raddoppiare, dal primo dicembre, le pattuglie di controllo, i droni, le telecamere ed i radar per monitorare le spiagge. L’operazione, concordata tra il britannico Priti Patel ed il francese Gerald Darmanin, sarà finanziata con 31 milioni di euro da entrambi i Paesi.

Da gennaio 2020 più di 8.000 migranti hanno intrapreso l’attraversamento del Canale della Manica a nuoto ed almeno 7 sono morti durante l’impresa. Nel solo mese di settembre le autorità francesi hanno intercettato 1.300 migranti irregolari. Secondo le autorità di sicurezza il fenomeno, che in passato ha alimentato diverse tensioni tra Londra e Parigi, va interrotto.

L'Indipendente non riceve alcun contributo pubblico né ospita alcuna pubblicità, quindi si sostiene esclusivamente grazie agli abbonati e alle donazioni dei lettori. Non abbiamo né vogliamo avere alcun legame con grandi aziende, multinazionali e partiti politici. E sarà sempre così perché questa è l’unica possibilità, secondo noi, per fare giornalismo libero e imparziale. Un’informazione – finalmente – senza padroni.

Iscriviti a The Week
la nostra newsletter settimanale gratuita

Guarda una versione di "The Week" prima di iscriverti e valuta se può interessarti ricevere settimanalmente la nostra newsletter

Ultimi

Correlati

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI