fbpx
martedì 19 Ottobre 2021

Disastro petrolifero alle Mauritius: le proteste degli abitanti

“La planète avant tout” (il pianeta prima di tutto) è il grido degli ambientalisti a quaranta giorni dall’incidente della Wakashio.
1000 tonnellate di petrolio, oltre 40 cetacei trovati senza vita e 3 uomini morti durante la bonifica. I mauriziani sono scesi in piazza per una marcia pacifica il 29 agosto, guidati dall’attivista Laurette: “Se la società civile ha avuto successo dove l’autorità ha fallito, è tempo che l’autorità se ne vada”.

L'Indipendente non riceve alcun contributo pubblico né ospita alcuna pubblicità, quindi si sostiene esclusivamente grazie agli abbonati e alle donazioni dei lettori. Non abbiano né vogliamo avere alcun legame con grandi aziende, multinazionali e partiti politici. E sarà sempre così perché questa è l’unica possibilità, secondo noi, per fare giornalismo libero e imparziale. Un’informazione – finalmente – senza padroni.

Iscriviti a The Week
la nostra newsletter settimanale gratuita

Guarda una versione di “The Week” prima di iscriverti e valuta se può interessarti ricevere settimanalmente la nostra newsletter

Ultimi

Correlati