martedì 7 Febbraio 2023

Trending:Cosa Nostra

ll mostro di Marsala: un mistero d’Italia lungo mezzo secolo

Il 21 ottobre 1971, come tanti altri giorni, Antonella, Virginia e Ninfa escono tenendosi per mano dalla loro casa alla periferia di Marsala, dirette...

Relazione DIA: Cosa Nostra è indebolita, ma aspetta al varco la politica

L'associazione mafiosa Cosa Nostra, anche se indebolita dall'azione repressiva della magistratura e delle forze dell'ordine, è ancora una delle consorterie più autorevoli e attende...

Il Padrino a 50 anni dall’uscita è ancora un’immortale storia di redenzione

Molti la ritengono, semplicemente, “una bellissima storia di mafia”. Eppure, la leggendaria trilogia de “Il Padrino” di Francis Ford Coppola - tratta in parte...

Stato-Mafia: il boss Provenzano fu protetto dai carabinieri del Ros

I carabinieri del Ros, nel periodo in cui la mafia palermitana metteva a ferro e fuoco l’Italia con i suoi attentati, volevano “proteggere” il...

Le carte del processo Stato-Mafia ribadiscono il legame tra Cosa Nostra e Forza Italia

Sebbene la recente sentenza sulla trattativa Stato-Mafia si sia conclusa con l'assoluzione per tutti i rappresentanti istituzionali che se ne fecero carico, con la...

Trattativa Stato-Mafia: tutti assolti, per i giudici operarono per il bene dello Stato

La trattativa Stato-mafia ci fu, ma venne intavolata al fine di fermare le stragi, con l’obiettivo di “tutelare l’interesse generale”. È questo il fulcro...

Cosa sappiamo sull’agenda rossa di Paolo Borsellino, 30 anni dopo

Il 19 Luglio 1992, alle ore 16.58, un boato scuote Palermo. È la seconda volta in 57 giorni: dopo aver eliminato Giovanni Falcone a...

Omicidio Borsellino: il più grave depistaggio della storia non avrà colpevoli

Nessun colpevole, a livello penale, per il più grande depistaggio della storia repubblicana. È questo il responso della sentenza della Corte d'Assise di Caltanissetta, che ha dichiarato...

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI