lunedì 23 Maggio 2022

Siria, Isis attacca prigione e libera militanti

Alcune “cellule dormienti” dell’ISIS hanno attaccato la prigione di Ghwayran, nel nord-est della Siria, liberando un numero ancora non precisato di militanti. È quanto riportato da SOHR, l’Osservatorio per i diritti umani in Siria. La prigione, gestita da militari curdi, si trova nella città di al-Hasaka: l’attacco è avvenuto in concomitanza con l’esplosione di un’autobomba all’ingresso del carcere e una seconda nelle vicinanze. Al momento sono stati inviati rinforzi alle forze di sicurezza carcerarie e l’area è stata isolata, mentre gli aerei della coalizione guidata dagli USA hanno sorvolato la zona e lanciato alcuni razzi nelle vicinanze del perimetro.

Ultime notizie

Ridurre la spesa corrente per accedere al Pnrr: le condizioni di Bruxelles all’Italia

La Commissione europea ha presentato un documento contenente diverse raccomandazioni rivolte all'Italia e relative all'attuazione del Piano Nazionale di...

Il Ruanda diventa il laboratorio del World Economic Forum in Africa

Il Ruanda si appresta a diventare il centro africano per lo sviluppo della nuova tecnologia nel continente. Nella capitale...

Vaiolo delle scimmie: in Belgio quarantena per i positivi, l’OMS invita tutti a seguirlo

Secondo quanto stabilito dalle autorità sanitarie, in Belgio chi risulta positivo al vaiolo delle scimmie dovrà osservare 21 giorni...

L’Unione Europea ha deciso di sanzionare anche l’ambiente bruciando più carbone

Bruxelles ha dato il via libera all'Unione europea per bruciare più carbone nel prossimo decennio con l'obiettivo di porre...

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI