giovedì 2 Dicembre 2021

Una donna cieca è tornata a vedere forme semplici grazie a un impianto cerebrale

Una donna completamente cieca è tornata a vedere forme semplici grazie all’inserimento di elettrodi nel cervello. L’intervento è stato condotto da un team di scienziati spagnoli, olandesi e americani che, dopo una fase di sperimentazione su un gruppo di volontari non vedenti in un laboratorio di Elche (Spagna), è riuscito a ricreare una forma semplice di “vista cerebrale”.

La paziente, un’ex insegnante di scienze di 58 anni, era completamente cieca da 16 anni. L’intervento ha visto un neurochirurgo impiantare un insieme di 100 microelettrodi (conduttori elettrici) nella corteccia cerebrale della donna – la quale indossava degli occhiali con una piccola videocamera – tramite l’UEA (Utah Elctrode Array), un piccolo dispositivo di 4mm per 4mm che ha stimolato i neuroni circostanti a produrre “fosfeni” – punti di luce bianca -, per creare un’immagine. Un software specializzato ha codificato i dati visivi registrati.

La donna, con l’aiuto dell’impianto, è stata in grado di identificare linee, semplici forme e lettere evocate da diversi schemi di stimolazione e, dopo l’intervento chirurgico, non ha avuto complicazioni. Gli esperti hanno affermato che il dispositivo impiantato non ha né compromesso la funzione dei neuroni in prossimità degli elettrodi né influenzato la funzione della corteccia sottostante. I risultati raggiunti, quindi, rappresentano un importantissimo salto in avanti nella scienza, tanto che il team di ricerca ha già il prossimo obiettivo in mente: riuscire a utilizzare un sistema di codifica di immagini più sofisticato, in grado di stimolare una quantità maggiore di elettrodi contemporaneamente, al fine di ottenere immagini visive più complesse.

[di Eugenia Greco]

L'Indipendente non riceve alcun contributo pubblico né ospita alcuna pubblicità, quindi si sostiene esclusivamente grazie agli abbonati e alle donazioni dei lettori. Non abbiamo né vogliamo avere alcun legame con grandi aziende, multinazionali e partiti politici. E sarà sempre così perché questa è l’unica possibilità, secondo noi, per fare giornalismo libero e imparziale. Un’informazione – finalmente – senza padroni.

Iscriviti a The Week
la nostra newsletter settimanale gratuita

Guarda una versione di “The Week” prima di iscriverti e valuta se può interessarti ricevere settimanalmente la nostra newsletter

Ultimi

Correlati