lunedì 17 Maggio 2021

Il governo messicano si scusa con i Maya

Il governo del Messico ha ufficialmente presentato le sue scuse al popolo indigeno Maya, per i torti commessi contro di loro dopo la conquista spagnola. Le scuse sono state rese su iniziativa del presidente messicano Andrés Manuel López Obrador e del suo omologo guatemalteco Alejandro Giammattei nel comune di Felipe Carrillo Puerto, nello stato sudorientale di Quintana Roo.

Ultime notizie

Colombia: la lotta prosegue, la repressione è brutale, il mondo continua a non vedere

Continuano incessantemente da venti giorni le proteste popolari in Colombia e prosegue, se possibile in modo sempre più brutale,...

L’unione fa la forza: il primate più raro del Brasile salvato dall’estinzione

Grazie al successo di un progetto di conservazione, le scimmie tamarino 'leone nero' del Brasile, ora, rischiano meno l'estinzione....

Le piazze di tutta Italia si riempiono per la Palestina, ma i media non se ne accorgono

Da Milano a Catania, da Bologna a Napoli, passando per Genova, Torino, Firenze, Roma e molte altre città. Le...

Usa, con il pretesto dell’assalto al Campidoglio aumenta la sorveglianza di massa

Quasi otto anni fa, Edward Snowden, allora collaboratore con l’Intelligence statunitense, aveva rivelato come gli USA stessero deliberatamente spiando...